26 Aprile 2023

CBD vs THC, ovvero i due principi attivi della cannabis

L’eterna lotta tra i principi attivi della cannabis, ovvero CBD vs THC, non si risolve solamente nella ovvia opposizione tra sostanza legale (il cannabidiolo) e illegale (tetraidrocannabinolo), ma in un confronto più approfondito tra effetti benefici ed effetti collaterali, modalità di assunzione e tipologie di prodotti derivati. Cerchiamo dunque di fare un po’ di chiarezza.

 

Cosa sono CBD e THC

Andiamo con ordine: per prima cosa, cosa sono CBD e THC?

IL CBD, acronimo di cannabidiolo, è presente nella cannabis sativa, con principi lenitivi, rilassanti e terapeutici ineguagliabili. Essendo atossico, facilmente assimilabile dall’organismo e non psicoattivo, può essere assunto quotidianamente, anche perché completamente legale, foriero di effetti benefici e sostanzialmente privo di effetti collaterali.

Il THC, acronimo di tetraidrocannabinolo, è presente in grandi quantità nella cannabis sativa e ha noti effetti psicotropi, poiché interagisce con regioni specifiche del cervello, provocando forte euforia e influendo sulle percezioni di chi ne fa uso. Anche per questo, il THC è illegale se presente in percentuale superiore allo 0,2% nelle piante.

 

I principali effetti del CBD sul corpo

Il CBD ha effetti benefici sul corpo, agisce su umore, appetito, sonno, risposta immunitaria e percezione del dolore con effetto rilassante, antispastico, antidolorifico, antiemetico e distensivo.

Quando si consuma CBD, l’intera rete dei recettori nervosi viene stimolata e coinvolta in uno stato complessivo di benessere, anche con effetti antiossidanti e ipotensivi.

Leggi il nostro approfondimento per scoprire nel dettaglio tutti gli effetti, proprietà e benefici del CBD!

 

  • Scegli

    A partire da 4,00/gr

    8,00400,00

    CANDY KUSH INDOOR NEWS 2024

    CBD 25%

  • Scegli

    A partire da 6,00/gr

    7,0018,00

    MARY CHARAS

    CBD 25%

  • Aggiungi al carrello

    43,00

    43,00

    OLIO CBD 10% HEMP-HOUSE

    CBD 10%

 

I principali effetti del THC sul corpo

Il THC agisce in modo molto diretto sull’organismo, con un impatto molto forte, a causa dell’interazione con i recettori del cervello e del sistema digerente. Questo provoca aumento dell’appetito, alterazione della memoria e della coordinazione, stato mentale alterato e tempi di reazioni rallentati.

Quando si consuma THC, insomma, non si è nel pieno delle proprie facoltà e si ha una percezione del mondo circostante alterata e poco affidabile.

 

Differenze tra CBD e THC a livello legale in Italia

Come detto in precedenza, in Italia il CBD è completamente legale e può essere consumato in moltissimi modi: tramite olio di CBD, hashish light, marijuana legale, alimenti o cosmetici alla canapa. Tutti questi prodotti sono derivati dall’erba light, ovvero legale, che si caratterizza per una percentuale di THC massima dello 0,2%.

Il THC, dunque, è sostanza ritenuta illegale nel nostro Paese, a meno che non sia presente in quantità davvero minime, che non consentono cioè alcuna alterazione delle percezioni psico-fisiche di che ne fa uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trustpilot

Iscriviti alla newsletter ed ottieni il 10% di sconto sul primo ordine

    20% di
    sconto
    1 grinder
    C'eri quasi...
    1 grammo
    di erba
    1 grinder
    1 bong
    Aspetta! gioca e vinci un premio!

    Inserisci la tua mail per iscriverti alla nostra newsletter e gira la ruota! Potresti vincere un premio!

    Sei già iscritto? Nessun problema! Prova comunque a vincere