20 Settembre 2022

Olio di CBD per cani: perché utilizzarlo e con quali avvertenze

Le proprietà benefiche dell’olio di CBD sono ormai note, soprattutto per quanto riguarda l’applicazione sulle persone: ma cosa succederebbe se ad assumerlo fossero degli animali, magari domestici, e nello specifico i cani?

Sembra infatti che il prodotto a base di cannabidiolo non faccia bene solo al nostro corpo, ma anche a quello del migliore amico dell’uomo. Cerchiamo di scoprire qualche dettaglio in più su questa curiosità che potrebbe rivelarsi utilissima.

 

Gli animali possono assumere olio al CBD?

Innanzitutto, occorre rispondere a una domanda preliminare: gli animali possono assumere olio al CBD? Risposta, forse un po’ sorprendente: sì, e traendone diversi vantaggi.

Insomma, l’olio di canapa può essere un valido alleato per il benessere del tuo cane, un prezioso integratore alimentare in grado di fornirgli sostanze come omega3, vitamina E e non solo.

 

Tutti i benefici dell’olio al CBD per il tuo cane e quando utilizzarlo

Che aiuto specifico può offrire l’olio CBD al tuo cane? Sicuramente, può essere utilizzato come antidolorifico e anticonvulsionante, così da aiutarlo in certe situazioni critiche e favorirne la ripresa. In questo caso, è un ottimo coadiuvante per i cani epilettici.

Funge inoltre da ansiolitico: la psicologia degli animali è un aspetto ancora poco considerato, ma centrale per il loro benessere. Ecco che l’olio di canapa, rilassante ed equilibrante naturale, può essere utilissimo per lenire disturbi legati allo stress da viaggio, da separazione o cambiamenti importanti.

 

Tutti i rischi dell’assunzione di olio al CBD per i cani

Ovviamente, qualunque veterinario e appassionato sconsiglia la somministrazione continuativa e in grandi dosi di olio al CBD ai cani (e agli animali in genere), onde evitare effetti collaterali fastidiosi.

È opportuno somministrare l’olio al CBD al tuo cane solo dopo aver consultato un esperto, perché un dosaggio eccessivo potrebbe causare inappetenza, stordimento, stanchezza cronica, per un periodo di tempo variabile da animale ad animale.

 

Qual è il giusto dosaggio di olio al CBD per i cani?

Serve dunque trovare il dosaggio ideale. Solitamente, la sostanza va assunta per via orale e dunque attraverso contagocce: occorre calcolarne precisamente la quantità e, se si preferisce aggiungere l’olio di canapa al cibo, non superare una goccia ogni 400/500 grammi. Il dosaggio può crescere dopo una o due settimane, quando l’organismo si è abituato al prodotto.

È consigliabile cominciare con prodotti con concentrazione di CBD inferiori al 5%, così da verificare gli effetti positivi senza incorrere in quelli collaterali.

Oltre all’olio di CBD, esistono anche altri oli essenziali con diversi benefici, come l’olio di cannabis e di hashish. L’olio di CBD, però, è l’unico che può essere assunto dai cani con notevoli vantaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trustpilot

Iscriviti alla newsletter ed ottieni il 10% di sconto sul primo ordine

    20% di
    sconto
    1 grinder
    C'eri quasi...
    1 grammo
    di erba
    1 grinder
    1 bong
    Aspetta! gioca e vinci un premio!

    Inserisci la tua mail per iscriverti alla nostra newsletter e gira la ruota! Potresti vincere un premio!

    Sei già iscritto? Nessun problema! Prova comunque a vincere