2 Marzo 2022

Cosa sono e come usare i cristalli di CBD

I cristalli di CBD sono sempre più popolari tra gli amanti della cannabis e dei suoi derivati, anche se i meno appassionati faticano a inquadrarne con precisione origine, proprietà e modalità di utilizzo. Ecco dunque che approntare una breve guida dedicata all’argomento può essere utile a scoprire tutte le potenzialità dei cristalli di CBD e ad assumerli correttamente.

 

Cos’è e quali tipologie di cristalli di CBD esistono 

I cristalli di CBD vengono ricavati dalle infiorescenze femminili della canapa sativa, esattamente come l’olio di CBD, grazie a processi di estrazione che permettono di isolare e purificare il cannabidiolo, senza però intaccarne le caratteristiche tipiche. Questo grazie a macchine all’avanguardia che trattano le infiorescenze con anidride carbonica, senza l’uso di agenti chimici o di sintesi.

Il risultato finale di questo processo sono dei piccoli granelli simili per colore e consistenza allo zucchero, ma completamente inodori, cristalli integri e isolati dalla materia vegetale (resine, oli, clorofilla) e dal THC, in cui sono presenti molecole di CBD a un elevato stadio di purezza.

E proprio la purezza rende i cristalli di CBD così efficaci e apprezzati, anche grazie alle molteplici modalità di assunzione, tutte in grado di offrire il meglio delle proprietà del cannabidiolo.

Cristalli di CBD speciali, puri al 99%

Una tipologia specifica di cristalli di CBD sono quelli puri al 99%, come quelli prodotti e proposti da Hemp House. Si tratta di uno degli isolati di CBD più noto e riconosciuto, THC free e frutto di lavorazione in ambiente altamente controllato: cristalli raffinati sino a garantire una purezza unica, così da ottenere massima qualità e grandi effetti benefici.

 

 

Come usare i cristalli di CBD 

I cristalli di CBD sono estremamente versatili e consentono a ciascuno di personalizzare le modalità di assunzione, secondo gusti e opportunità specifiche.

Innanzitutto è possibile consumarli mediante dabbing, ovvero fondendo il concentrato di cristalli per poi inalarne il vapore. Si tratta di una tecnica molto diffusa e apprezzata dagli appassionati della canapa, che richiede tuttavia un minimo di destrezza (per riscaldare il prodotto adeguatamente) e accessori per fumare erba (bong e accendino).

Meno conviviale ma molto semplice è l’assunzione sublinguale, che consiste nell’ingerire i cristalli di CBD dopo averli posto e trattenuti sotto la lingua per almeno 60-90 secondi, dando modo al principio attivo di entrare in circolo e di cominciare a fare effetto.

Altro metodo interessante è la vaporizzazione, che necessita di un apposito strumento, ovvero il vaporizzatore per erba, ma ha il pregio di evitare la combustione. Tuttavia, occorre prestare attenzione a non surriscaldare i cristalli con temperature eccessive, per non pregiudicare l’integrità del principio attivo.

Non manca poi l’opportunità di aggiungere i cristalli di CBD ai prodotti da fumo tradizionali, modalità che permette di ottenere effetti molto simili a quelli della cannabis legale o dell’hashish legale: basta munirsi di cartine, tabacco, bong e il gioco è fatto. Simile il funzionamento tramite sigaretta elettronica: si mescolano i cristalli all’apposito e-liquid e si agita il composto così da favorire la dissoluzione del CBD. Sembra però che quest’ultima variante non sia del tutto salubre per l’organismo.

Ben più gustosa è invece l’usanza di utilizzare i cristalli di CBD nella preparazione di piatti dolci e salati: per ottenere i normali effetti del CBD, però, occorre attendere il tempo della digestione, ovvero da 1 a 3 ore. Sempre in cucina, è possibile integrare l’olio d’oliva o l’olio di canapa con i cristalli CBD, miscelandoli per bene e poi fruendone come condimento, per non dire dell’aggiunta a tè e tisane.

Insomma, le modalità di assunzione sono molteplici e soddisfano ogni esigenza.

 

  • Leggi tutto

    175,00

    175,00

    XVAPE FOG PRO PER ERBE E ESTRATTI

  • Aggiungi al carrello

    110,00

    110,00

    FLOWERMATE CAP PRO

  • OFFERTA Leggi tutto

    120,00

    99,00

    99,00

    V-ONE 2.0 XVAPE – Vaporizzatore per Concentrati, olio, resine, estrazioni, wax.

 

Gli effetti dei cristalli di CBD

Ma quali sono gli effetti dei cristalli di CBD? Come tutti i prodotti a base di cannabidiolo, a maggior ragione in purezza o quasi, vanno ad agire sul sistema endocannabinoide dell’organismo umano, coinvolgendo diversi processi fisiologici e cognitivi.

I cristalli di CBD hanno effetto rilassante, favoriscono il sonno e riducono lo stress; inoltre, hanno effetto lenitivo e antidolorifico, contrastano la nausea e favoriscono l’appetito. Sono note anche le loro proprietà antinfiammatorie e antiemetiche

La loro purezza favorisce l’efficacia del prodotto, poiché il principio attivo e preservato nella sua totalità. Un toccasana che puoi trovare anche sul nostro CBD shop!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trustpilot

Iscriviti alla newsletter ed ottieni il 10% di sconto sul primo ordine

    20% di
    sconto
    1 grinder
    C'eri quasi...
    1 grammo
    di erba
    1 grinder
    1 bong
    Aspetta! gioca e vinci un premio!

    Inserisci la tua mail per iscriverti alla nostra newsletter e gira la ruota! Potresti vincere un premio!

    Sei già iscritto? Nessun problema! Prova comunque a vincere