26 Luglio 2022

Il CBD è legale in Italia? Facciamo chiarezza

Quando si parla di CBD, spesso ci si pone una domanda fatidica: è legale oppure no? E cosa dice la legge italiana? Gli appassionati si arrovellano, pur sapendo che la vendita di prodotti contenenti CBD è consentita, perché la normativa può risultare ambigua. Ecco qualche dritta utile a capire se davvero il CBD è esente da sanzioni e come comportarsi con i prodotti che lo contengono.

 

Cos’è il CBD e quali sono le sue proprietà

Ma prima, una breve premessa: cos’è il CBD? Il cannabidiolo (CBD) è uno dei principi attivi naturalmente contenuti nella pianta della marijuana, che ne caratterizza la composizione e la rende utilissima per moltissime applicazioni differenti, grazie ai suoi effetti benefici.

Il CBD non ha tendenzialmente effetti collaterali, non altera la percezione dei soggetti che ne fanno uso ma ha una serie di proprietà ottime per il benessere psico-fisico.

Il cannabidiolo funge da ottimo analgesico naturale. Oltre a questa proprietà conclamata, ne possiede molte altre che lo rendono una componente preziosissima e utile: è un antiepilettico naturale, contribuisce ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue, ha effetti antispastici e antischemici, è un ottimo ipotensivo e un perfetto antiossidante.

Altro aspetto importante: il CBD è contenuto in moltissimi prodotti alimentari e non derivati dalla canapa legale, motivo per cui è facilissimo da assumere e non ha un prezzo definito di per sé, risultando così anche accessibile a qualunque tipo di consumatore.

 

Le differenze tra CBD e THC

Il CBD non va confuso con il THC, che è invece un principio psicoattivo presente naturalmente nella marijuana, capace di provocare il celeberrimo sballo da fumo, nonché di alterare la percezione della persona e di provocare effetti collaterali che vanno dal vomito alla perdita di equilibrio.

La cannabis con THC superiore allo 0,2% è completamente illegale in Italia, come stabilito dalla legge 242 del 2016. Mentre il THC mina l’integrità psicofisica dei consumatori ed è considerato uno stupefacente a tutti gli effetti, come sappiamo il CBD ne favorisce il benessere e il relax, senza problemi collaterali rilevanti.

Entrambe le sostanze interagiscono dunque con i recettori endocannabinoidi del nostro sistema nervoso, ma lo fanno in modo completamente diverso.

 

Cosa dice la legge italiana sul CBD

Stando proprio al testo della legge 242/2016, la legalità o meno della canapa dipende dalla sua concentrazione di THC, mentre non viene mai menzionato il CBD, proprio grazie alle sue possibili proprietà terapeutiche e alla assenza di effetti psicotropi.

In base a questa distinzione, è possibile considerare legale il cannabidiolo e anche la produzione di cosmetici, alimenti, oli e altri prodotti contenenti questa sostanza, cannabis light in primis, purché quest’ultima mantenga livelli di THC inferiori allo 0,2%, così da non generare effetti droganti.

Insomma, il CBD è legale per silenzio-assenso, ma la legge che consente di vendere e acquistare i prodotti a norma, vieta di fumare erba light, creando così confusione, incertezza e vuoti normativi che favoriscono l’insorgere di false notizie o peggio.

 

Quali prodotti contengono CBD

Ma quali sono, quindi, i prodotti che contengono cannabidiolo e che si possono acquistare legalmente? Innanzitutto moltissimi cosmetici al CBD dagli effetti strabilianti, come creme, lozioni e shampoo per capelli, trattamenti per il viso e l’igiene personale. Ma anche molti alimenti: dai tè alle tisane, dai biscotti alla pasta, per finire con l’olio e addirittura la birra. Certo, per i più tradizionalisti, anche la marijuana legale è un ottimo modo per usufruire degli effetti benefici del cannabidiolo, che contiene in grandi quantità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trustpilot

Iscriviti alla newsletter ed ottieni il 10% di sconto sul primo ordine

    20% di
    sconto
    1 grinder
    C'eri quasi...
    1 grammo
    di erba
    1 grinder
    1 bong
    Aspetta! gioca e vinci un premio!

    Inserisci la tua mail per iscriverti alla nostra newsletter e gira la ruota! Potresti vincere un premio!

    Sei già iscritto? Nessun problema! Prova comunque a vincere